Diario di Viaggio

4) Mormanno ad 2013…

19 Agosto

 

Intanto vi do subito una buona notizia: Alan Sorrenti è ito… ha cantato sei volte la sua “Figli delle stelle” in sei versioni molto simili, ha ascoltato il suo complesso suonare roba strana e poi altre sei versioni remix di : “Sei l’unica donna per me”… poi finalmente il silenzio… lo hanno riposto nella cassa, ricoperto di naftalina, messo il coperchio senza saldarne lo zinco, pare che ancora respiri, poi caricata la cassa su un Doblò sono ripartiti per altre mirabolanti serate. Del comico annunciato non so ancora nulla ma visto il ritmo frenetico ed incalzante di queste serate Rotondesi penso che schiverete pure questa… abitando a soli 50 metri dalla piazza ho subito minuto per minuto tutta la performance del Sorrenti, volente o nolente questa è stata la mia serata del 19.

Torniamo un attimo all’avventura marina…dopo un camel trophy allucinante, disperso volutamente il Tom Tom, controllando la sola posizione del sole siamo arrivati a Scalea, poi solo ad intuito quasi in spiaggia; qui abbiamo saputo che gli unici parcheggi a pagamento, quelli a strisce blu per capirsi, erano temporaneamente sospesi e quindi gratis. La ricerca di un posto all’ombra si risolveva con una migrazione non lunga, circa tre stabilimenti ed il prezzo per ombrellone e lettini direi molto normale. Quello che non era normale era il quantitativo di calorie che venivano ingurgitate dai nostri vicini già dal primo mattino; i famosi panini mediterranei trovati nel dopo Napoli qui andavano di gran moda… l’annuncio dello speaker animatore dello stabilimento: “ Bambini sono arrivate le pizzette calde… forza che stanno per finire…” mi ha fatto venire un sorrisetto cattivo ed un commento: “ Dopo due etti e mezzo di pasta con polpette e mozzarella, racchiuso in un involucro di frittata… una pizzettina è l’ideale per affrontare il rito del bagno in mare… si sa… il mare mette appetito ed è buona norma non entrare in acqua con troppa roba sullo stomaco… una decina di pizzette mi sembra il minimo per un bel bagno in sicurezza…sai mai che dalla debolezza ti girasse la testa? “  Non sono per nulla un amante dello stare al sole senza fare una fava, quindi vista la costrizione mi sono dedicato, vista la marea di culi enormi che transitavano sulla passerella, alla stima dell’età in base sia alla forma che alla cellulite. Qui ho fatto una scoperta sconvolgente: pure i nostri maschietti giovani  hanno questo problema… dopo un centinaio di culi a mo’ di pecorelle saltanti lo steccato… mi sono addormentato. Un paio d’ore dopo mi ha svegliato il sole in piena faccia e con riluttanza sono andato a fare il bagno… così fra culi, bevute e inzuppate nell’acqua tipo frollino a colazione sono finalmente arrivate le 5… ora del tè, ora dello spritz, ora della corrida secondo Garcia, non il tenente ciccione di Zorro ma il poeta… per me più modestamente era arrivata l’ora dell’agognato ritorno alla vita civile, dove la gente gira più vestita per capirsi. A questo punto stavo al sole per asciugare i pantaloncini… 10 minuti giuro non di più… risultato: ginocchia, torace e pancia fucsia, quasi quasi il colore del mio arco! Affrontavo la via del ritorno con uno spirito diverso, non mi sentivo certo orfano del Tom Tom e in effetti, stando sempre su una strada “umana”, ben due sensi di marcia contemporaneamente e pure le strisce per terra, sono arrivato a casa nei tempi canonici e senza altri grossi traumi. Tutto quel mangiare indigeno però alla fine aveva messo pure a me un discreto appetito che prontamente l’Osteria del tempo perso ha provveduto a spegnere. Due tavolini esterni vedevano prima arrivare il sottoscritto e poi una coppia di mezza età piemontese… non erano ancora abituati ai ritmi del luogo e pareva avessero fretta… sono stati diciamo invitati, cortesemente prima, un po’ meno dopo, a stare calmi da una ragazzina-cameriera di 14 anni che li ha lasciati esterrefatti. Qui la teoria del : “Io pago !!” non paga… chiaro che alla fine paghi… ma è come se l’esercente ti concedesse di mangiare; pagare è quasi un particolare poco influente; mangiare poi quello che ti pare? Pure! Capito questo ed accettati i loro tempi il soggiorno diventa una libidine. Lasciarsi consigliare e seguire i loro consigli è molto meglio… datemi retta! Sono persone normali con gusti normali, solo che conoscono esattamente e molto bene i loro prodotti e se ti consigliano lo fanno per farti stare meglio non per comandarti. Il vedere che ti lasci consigliare poi li gratifica tantissimo… la tua soddisfazione poi all’avere seguito i loro consigli li porta in paradiso. Non ci fosse il problema assillante del denaro per la sopravvivenza sono convinto che qui ci sarebbero trattorie gratuite se solo mangiassi quello che ti consigliano. La cultura della lentezza o meglio della non velocità, non è una perdita di tempo fine a se stessa, permette loro di non stressarsi e di mantenere una dimensione umana nei rapporti che da noi sono scanditi da orari precisi al secondo e da mille sms totalmente inutili. Se sei a dieci minuti di strada dal punto convenuto perché chiamare e farsi richiamare 12 volte per dirsi poi pure delle cose che da lì a breve ci si potrebbe dire a voce?  Una volta capito che trovarsi alle dodici vuol dire ci si vede verso l’una, due scialatelli di primo sono minimo 150 grammi di pasta ben condita, una volta capito che l’anti pasto non vuol dire prima del pasto ma : se lo mangi tutto è “anti” veramente al pasto, una volta capito che qui bevono un vino fatto con l’uva locale che ha molti più gradi e non è acqua fresca… capite queste poche regole si entra nella dimensione: sono in vacanza davvero!

Tornando invece allo scopo principale di questo viaggio ho scoperto che vista l’orografia del posto la logistica sarà la seguente: tendone o tensostruttura in un campo sportivo, subito lì vicino practical, espositori e parcheggio… da lì si partirà con navette dedicate per i quattro campi uno dietro l’altro pochi km verso Rotonda; campi che oltre ad essere già pronti, mi dicono fonti locali, un po’ duretti e molto tecnici. In questo momento sto facendo colazione in camera… mi hanno portato un cappuccino normale con dei biscotti ai 25 cereali… alla mia domanda: “ Sei sicura che siano per alimentazione umana?” non è stata data risposta… sarà ma a me ricordano tanto quelle barrette di semi incollati nelle gabbiette dei pappagallini…

 

 

to be continued… 

Condividi:
20 August, 2013

About Author

Davide Grossi

ernesto


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Istruzioni

Nel caso voleste contattarci per esprimere pareri, segnalarci malfunzionamenti, suggerirci proposte, o per qualsiasi altro motivo vi preghiamo di compilare il form di posta qui affianco.

Vi ricordiamo che tutti i campi sono obbligatori. Grazie find'ora per il vostro interessamento.

Lo Staff di Ernesto's Pages

– Link –
in questa sezione aggiungeremo man mano i link dei nostri amici sul web e delle risorse che ci pare bello consigliarvi. Ernesto

Siti Amici

Genseuganea Sara Iacopini O8 Dark Fiarc Forum Arco e Freccia Ex Forum Fiarc ora  Collaboration rooms Sagittando Adriano Alberti Diemme Archery Celestino Poletti Denis Pedrelli Filippo Donadoni Giuseppe Bianchi  Papetto  
Contatti
Per contattarci per qualsiasi esigenza: SCRIVICI QUI
I Vostri Ultimi Commenti

    Le Pagine di Ernesto

    Dopo aver scritto su vari forum e riviste d'arceria, pur continuando a farlo, ho deciso di aprire anche questo Blog per poter essere veramente libero di scrivere senza interferenze ed essere seguito e commentato da chi vorrà farlo.
    Siamo nell'era della comunicazione 2.0 quindi anche Ernesto ha deciso di buttarsi sul Web.

    Buona lettura a tutti.

    Ernesto

    Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.
    Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione Copyright Davide Grossi 2012 ---
    DESIGN New-web
    SEO Primi su Motori
    POWERED FabioZanoli