IMO

Riflessioni sui prossimi CI 2014

Tendenzialmente sono un curioso e non appena avuta la certezza della location dei prossimi CI Fiarc sono andato di persona a vedere i siti scelti. In effetti non ci ho visto molto, voglio dire che a mia esperienza i terreni mi sembrano un po’ scarsetti come spazi per allestire 5 campi; ad occhio e volendo fare bene, due percorsi, sarebbero già troppi. Al momento poi ancora non si sa quanti arcieri potranno partecipare… sembrerebbe che si stia verificando un overbooking vista la posizione centrale sul territorio italiano, probabilmente non ci saranno gli open e a meno di aprire altri campi oltre i previsti ci saranno sicuramente arcieri in esubero anche se in ranking. L’agriturismo che verrebbe usato come base logistica non mi sembra per nulla orientato a quello a cui dovrà fare fronte, in effetti non ho visto nei suoi pressi grandi spazi e questo alla fine vuol dire svolgere un campionato non aggregante. Non ho individuato che pochissimi spazi per il parcheggio, pochissime zone in ombra e un’orografia del terreno quasi mai in piano. Mi è stato pure detto che gli espositori saranno ridotti ai minimi, due o tre scelti dall’organizzazione… non chiedetemi i criteri di scelta non ci sono arrivato… ho soltanto ribadito il concetto che dovrebbero poter venire tutti ad un prezzo politico di zero euro… fare una donazione in oggettistica e al limite rientrare delle spese con una lotteria la serata finale prima delle premiazioni. La posizione poi dell’agriturismo poco si adatta alle abitudini arceristiche… voglio dire che dopo una gara stancante un arciere si ferma se trova da bere e da mangiare sia cose soddisfacenti (scelta e qualità) sia convenienti… se non trova questo tendenzialmente torna al proprio albergo, fa una santa doccia, riposino… cena e poi certamente non torna al tendone. Ricordo che a Bagno di Romagna fra le varie cose vennero finiti 37 fusti di sola birra alla spina, la cucina era a ritmo quasi continuo e i prezzi molto “politici”. Qui non mi risulta esista una cucina, trattasi di B&B che offre solo colazione. Pure per i camper e i tendaioli venne previsto un prezzo politico coprente le sole spese per i servizi e le docce… qui non c’è nulla di tutto ciò ma pensano di farli pagare per la sosta; a Bagno si era in effetti distribuiti ai margini della strada di accesso al Campone qui non ho certo visto soluzioni migliori. Qui altra nota dolente… dove diavolo pensano di mettere un practical ? Onestamente non ho visto nessun posto adatto, o parcheggio o practical, vero che ci sono molte compagnie in zona ma non è per forza detto che mettano a disposizione i loro campi.
Pensa che ti ripensa mi son reso conto che manco molto dalle gare in Emilia, in effetti da qualche anno, curando come PR le relazioni sociali di un noto presidente di compagnia toscano, gareggio più in questa regione che a casa mia; in effetti ho casa pure in Toscana dove son tesserato sia FIARC, FITA e LAM… manco molto ma non del tutto, poi guardo pure su Face le foto delle gare… in pratica non mi veniva in mente nessun arciere della compagnia organizzatrice. Strano mi son detto, è una compagnia quasi storica, da sempre, a memoria mia, esistita e presente, strano che non mi venga in mente nessun nome. Due loro gare le ricordavo bene, fatte nella loro posizione storica vicino a Vado… molto toste come salite e discese… in pratica però erano ricordi di parecchi anni fa; nemmeno mi venivano alla memoria arcieri di questa compagnia a dei CI o a delle manifestazioni IFAA.
Vado a questo punto a cercare in rete e trovo questo:
una settantina di iscritti… di cui una decina gli associati… una trentina di tessere sopra la 30.000… ergo almeno un 50% senza nessuna esperienza di organizzazione gare se non amichevoli e regionali. Poco male mi restano sempre una trentina di nomi fra cui lo “zoccolo duro” dell’arceria emiliana.
Do un occhio alla quindicina di tessere sopra i 22.000 e noto che il 90% non ha fatto nemmeno una gara regionale negli ultimi due anni… in pratica 10 gare regionali per una quindicina di arcieri… poche speranze che abbiano fatto un CI recentemente!
Valuto poi le gare dei veterani sotto la tessera numero 22.000 e scopro che hanno fatto sei gare in tutto… nessuno ne ha 4… i dati sono ricavati dal sito Fiarc e sono volutamente presi a spanne.
A questo punto onestamente temo che le possibilità di avere un Campionato Italiano all’altezza dei precedenti siano molto scarse, non conosco nessuno degli arcieri coinvolti e per intavolare un discorso simile bisognerebbe essere veramente amici… non posso nemmeno provare a fare una critica preventiva costruttiva perché potrei parlare per ore senza essere capito… loro non hanno né visto né vissuto i grossi cambiamenti degli ultimi anni. Non hanno nemmeno l’idea di cosa chiede oggi l’arciere medio Fiarc partecipante ad un CI… le gare regionali purtroppo evidenziano solo la punta dell’iceberg e spesso non vengono criticate sui vari forum e nemmeno sui social a meno di cazzate paurose e pure in questi casi in Fiarc è quasi consuetudine non criticare… o se ne parla bene o si sta zitti, salvo poi parlottare a 4 occhi fra amici. Spero in tutti i casi che in questi ultimi mesi vengano corretti molti tiri e trovate delle soluzioni logistiche migliori… lo spero ma ci credo poco.

1456743_10201891792249553_1361592542_n

 

 

Nota del 31-09-2014:   preciso, non sono un mago, le parti in colore fucsia vennero da me integrate dopo aver visto la massiccia adesione d’iscritti sul sito Fiarc…  in pratica circa tre mesi dopo.

Condividi:
15 January, 2014

About Author

Davide Grossi

ernesto


5 COMMENTS ON THIS POST To “Riflessioni sui prossimi CI 2014”

  1. giancky says:

    ma sei veggente?
    non ne hai sbagliata una!

    una scusante la voglio pero’ trovare: il territorio…………….non adatto ad un c.i. non un tiro spettacolare,tutti i campi ricavati da terreni incolti usando un “trincione” per aprire le piazzole,pulizia dietro i bersagli quasi inesistente,sicurezza scarsa,ristori a pagamento,solo l’acqua gratis…..panino e birra cinque euro……..poi il resto viene da se, forse si e’ cercato di sopperire a questa mancanza con la vicinanza a bologna, ma e’ mancato un punto di aggregazione,quello che c’era conteneva volendo essere brillanti 100 persone ed era quasi sempre vuoto,c’era un punto vendita yr, non un ristoro sui campi,solo acqua,ombra quasi inesistente,posti camper in pieno sole….quattro stand in croce,due lasciati fuori nonostante fosse rimasto del posto ………si e’ pensato molto alla cassa…..dimenticavo le sagome,erano nuove???? mah???

    • Davide Grossi ernesto says:

      In effetti ne ho sbagliate molte non prevedendole e probabilmente conoscendo meglio le cose potevano essere previste; in effetti sui campi ho poco da dire non avendoli fatti in gara e a parte la location al tempo non potevo dire di più; poi mi rileggerò quello che ho scritto perchè son convinto di non avere azzeccato in tutto quello che ho detto; sicuramente avevo delle sensazioni non buone e non mi erano chiare alcune cose…la mia grande paura poi l’ho avuta il primo giorno che sono arrivato sul posto era domenica e tutto doveva essere pronto… mi son detto: e se piove? Se piove durante una gara poco male… ma se capita un acquazzone, di quelli che arrivano ora per capirsi, d proprio alla serata di apertura o di chiusura?

      • Dante says:

        ma sicuramente le magliette erano in regalo con l’iscrizione… quindi tutto ok

        • Davide Grossi ernesto says:

          Quella fu una scelta coraggiosa vostra, magari se spiegavate di più e meglio il perchè e a chi erano destinati i soldini risparmiati non usciva nemmeno la polemica… chi avesse osato farla avrebbe rischiato la lapidazione… ma che polemico retroattivo che sei.

          • Dante says:

            Io?????
            Polemico?????
            e quando mai mi hai sentito essere polemico………………
            era anzi un plauso verso l’organizzazione e verso chi sa apprezzare nel modo dovuto gli aspetti delle manifestazioni ;-))

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Istruzioni

Nel caso voleste contattarci per esprimere pareri, segnalarci malfunzionamenti, suggerirci proposte, o per qualsiasi altro motivo vi preghiamo di compilare il form di posta qui affianco.

Vi ricordiamo che tutti i campi sono obbligatori. Grazie find'ora per il vostro interessamento.

Lo Staff di Ernesto's Pages

– Link –
in questa sezione aggiungeremo man mano i link dei nostri amici sul web e delle risorse che ci pare bello consigliarvi. Ernesto

Siti Amici

Genseuganea Sara Iacopini O8 Dark Fiarc Forum Arco e Freccia Ex Forum Fiarc ora  Collaboration rooms Sagittando Adriano Alberti Diemme Archery Celestino Poletti Denis Pedrelli Filippo Donadoni Giuseppe Bianchi  Papetto  
Contatti
Per contattarci per qualsiasi esigenza: SCRIVICI QUI

Le Pagine di Ernesto

Dopo aver scritto su vari forum e riviste d'arceria, pur continuando a farlo, ho deciso di aprire anche questo Blog per poter essere veramente libero di scrivere senza interferenze ed essere seguito e commentato da chi vorrà farlo.
Siamo nell'era della comunicazione 2.0 quindi anche Ernesto ha deciso di buttarsi sul Web.

Buona lettura a tutti.

Ernesto

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile.
Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione Copyright Davide Grossi 2012 ---
DESIGN New-web
SEO Primi su Motori
POWERED FabioZanoli